Panoramica su SugarCRM

Panoramica su SugarCRM

ver. 1.0
First Issue 08.12.2014

SugarCRM è su software di CRM (Customer Relationship Management) che serve a gestire il rapporto con i clienti e la loro fidelizzazione.

Attraverso una serie di strumenti molto potenti offre all’azienda l’opportunità di mantenere ed organizzare le informazioni che riguardano la relazione con il cliente così da consentire non solo di gestire il contatto nell’immediato ma, attraverso l’ausilio di strategie e statistiche, di formulare obiettivi a medio-lungo termine.

Punti di forza di SugarCRM :

  • Piattaforme Open Source scalabile e supportata da un’ampia community.
  • Interfaccia Web semplice ed intuitiva con una curva di apprendimento ridotta.
  • Statistiche e grafici efficaci con ampio sistema di filtri.
  • Sistema integrato tra gestione contatti, chiamate, appuntamenti, lead (potenziale cliente/contatto) e compiti.
    • Gestione anagrafica clienti e delle opportunità.
    • Controllo delle Attività svolte per singolo cliente / lead.
    • Controllo delle opportunità di business di ogni singolo cliente o sottoinsieme strutturato.
    • Possibilità di creare marketing mirato.
    • Gestione customer service.
    • Gestione di attività e progetti.
    • Centro documentale e di informazioni.

Come molti altri prodotti Open Source si appoggia ad un Database MySQL per l’archiviazione e gestione dei dati (supporta anche SQL Server, Oracle e DB2), utilizza Apache come web server (configurabile anche IIS con supporto php) e PHP come linguaggio di programmazione interna(1).

La community edition di SugarCRM è la versione free, già ampiamente sufficiente per molte realtà aziendali piccole e medie è viene fornita sotto accettazione di licenza “GNU Affero General Public License”, in caso di necessità e possibile passare alla versione Professional, Enterprise, Corporate od Ultimate che forniscono un numero maggiore di funzionalità.

Per un approfondimento sulle differenze tra le varie versioni rimando al seguente documento riferito alla versione 6.5 della piattaforma : SugarCRM Editions Comparison.

La versione community edition di SugarCRM la potete trovare e scaricare liberamente al seguente link : http://www.sugarcrm.com/download

O ancor meglio dal repository ufficiale in cui si potete trovare tutte le versioni sviluppate ed i componenti principali : http://sourceforge.net/projects/sugarcrm/files/

La procedura di installazione di base è simile a quella di altri applicativi come PrestaShop, WordPress o Joomla!, richiede la creazione di un DataBase MySQL e di un utente che disponga delle autorizzazioni per la gestione.

In questo articolo di html.it potete trovare una spiegazione piuttosto precisa della procedura di installazione :
Installazione SugarCRM.

E anche possibile, a scopo didattico, attraverso XAMPP o EasyPHP creare un ambiente in locale che simuli il vostro server così da poter installare SugarCRM sulla propria macchina e sperimentarne le funzionalità.

Nel caso di installazione attraverso un ambiente locale può capitare di avere una serie di errori derivanti da un ambiente non ottimizzato, errati permessi di scrittura o semplici funzioni di debug attivate.
Per disabilitare la visualizzazioni di queste righe che impedirebbero l’utilizzo del software bisogna editare il file php.ini contenuto all’interno della cartella di XAMPP o EasyPHP ed aggiungere, nella sezione error_reporting, la seguente riga : error_reporting = E_ALL & ~E_NOTICE

AGGIORNAMENTO

Una volta installato SugarCRM sarà possibile, qualora si rendesse necessario, effettuare aggiornamenti del prodotto attraverso la procedura guidata andando nell’area di amministrazione :

SugarCRM Admin Area

E selezionando la voce Sugar Updates

SugarCRM Module Loader

Per gli utenti più esigenti è possibile scaricare dal repository ufficiale gli aggiornamenti in formato compresso e installarli manualmente o utilizzando un apposito script in PHP.

LOCALIZZAZIONE

Terminata l’installazione si renderà necessario localizzare il prodotto nella propria regione di appartenenza, infatti nella versione base la lingua predefinita è l’inglese Americano così come la valuta e altre informazioni di configurazione di base.

A questo scopo dovremmo andare a scaricare il pacchetto della lingua Italiana in questo link o dal sito SugarForge, in questo sito potrete trovare non solo le varie lingue disponibili per le varie release della piattaforma ma anche componenti aggiuntivi resi disponibili dalla community e una notevole quantità di documentazione aggiuntiva e link utili all’apprendimento e allo sviluppo.

File della lingua italiana : Pacchetto Lingua Italiana
File della lingua italiana dal Repositori ufficiale: http://www.sugarforge.org/frs/?group_id=249

Una volta scaricato il nostro pacchetto andiamo nell’area di amministrazione di SugarCRM ( come visto antecedentemente per gli aggiornamenti ), quindi ci spostiamo sotto la sezione Developer Tools e selezioniamo la voce Module Loader.

SugarCRM Module Loader

In questa sezione ci è reso disponibile un semplice file manager per il caricamento del nostro pacchetto che andremo a selezionare tra i file scaricati nel nostro computer(2).

sugarcrm-ita-module

Una volta effettuato l’upload e, confermata la nostra volontà a procedere con l’installazione della lingua italiana, nell’area di amministrazione di sugar andremo a selezionare la lingua corretta per l’interfaccia : System > Languages e con un semplice drag-and-drop la imposteremo come prima della lista(3), sarà poi necessario disconnettersi e riconnettersi al back-office per attualizzare le modifiche apportate.

SugarCRM Selezione Lingua 01
SugarCRM Selezione Lingua 02

Una volta localizzata la nostra interfaccia, andando sotto Admin > Sistema > Impostazioni Internazionali, potremmo impostare la nostra valuta di riferimento, i simboli di separazione per decimali e migliaia, il formato per data ed ora, il formato per la visualizzazione dei nomi e alcuni dati tecnici per la gestione dell’export dei dati(4).

La possibilità offertaci da SugarCRM di gestire contemporaneamente più lingue ( consentendo all’utente della fase di login di scegliere quella desiderata tra quelle installate ) lo rende un ambiente idoneo anche all’internazionalizzazione dell’azienda che potrà avere e gestire con facilità dipendenti e responsabili di regioni e nazioni differenti tra loro in un unico ambiente condiviso.

UTILIZZO DI SugarCRM e Link Utili

Per una guida base all’utilizzo di SugarCRM rimando ad una valida pubblicazione di html.it al seguente link : Guida SugarCRM.

Sul sito ufficiale è possibile trovare anche una sezione dedicata alla Documentazione del CRM con ulteriori link alle edizioni disponibili, plug-in e risorse : SugarCRM Documentation.

SugarExchange è il Marketplace di SugarCRM dove potete trovare plug-in aggiuntivi, libri e moduli messi a disposizione dagli sviluppatori.

Per chi ha seguito le lezioni su PrestaShop e desidera affrontare la possibilità di integrare il proprio sito di eCommerce con questo potente CRM segnalo Sugarpshop compatibile con la versione 1.4.x e 1.5.x di PrestaShop e la versione 6.1-6.5 di SugarCRM. Modulo disponibile anche nella versione PRO su PrestaShop Addon. Un ulteriore risorsa a pagamento per l’integrazione tra le due piattaforme la potete trovare sul sito soluzionecrm.it

SugarForge è la risorsa ufficiale per il download delle versioni di SugarCRM, il reperimento di informazioni, documentazione e moduli aggiuntivi.

E’ disponibile numerosa documentazione online per l’apprendimento del prodotto, sia gratuita che a pagamento, tra queste una guida che ho trovato interessante è : Getting Started with SugarCRM Version 6.x (CRM Foundation Series Book 1) disponibile su Amazon.


(1) E’ un prodotto utilizzabile anche con hosting particolarmente potenti ma più adeguato ad essere installato e usato su server dedicati o in ambiente VPS, nella versione attuale la 6.5 i requisiti minimi sono 256Mb di Memoria e MySQL versione 5.x.
(2) Come ormai consuetudine per molti applicativi in PHP, SugarCRM legge direttamente il file compresso .zip e il contenuto al suo interno senza bisogno di scompattare l’archivio e di caricarlo attraverso procedure più complesse.
(3) Potremmo anche andare a disabilitare eventuali lingue che non ci interessano spostandole, sempre tramite drag-and-drop, nella colonna destra : Disabled Languages.
(4) Molte di queste impostazioni si possono fare anche durante la fase di installazione.