Visione dell’eCommerce

image_pdfimage_print

Guideline & Draft

ver. 1.0 (L1)
First Issue 01.09.2013

Comincio con il premette che le seguenti “lezioni” sono una scorcio nel mondo del business online e di tutto ciò che ne consegue, andrò quindi a fornire alcune guide linee guida e concetti che ritengo fondamentali (anche se in taluni casi oggetti di dibattito nel mondo tecnicistico) per l’avvio di un business attraverso il media web per poi affrontare argomenti in taluni casi più specialistici che spaziano in vari campi quali le piattaforme di eCommerce, l’attività SEO on page ed off page, l’analisi del mercato, gli strumenti disponibili per un’analisi statistica efficace, i marketplaces attualmente più utilizzati, criticità, etc.

Le tematiche ed i post saranno affrontati come una “serie di appunti” per poi essere revisionati e implementati secondo i feedback che mi verranno forniti sia da esperti di settore che da neofiti che richiedano ulteriori informazioni o vogliano dire la loro.

Visione dell’eCommerce

Ci sono due maniere distinte di affrontare il mondo del business online, un’ideale spartiacque risultante da un’esperienza diretta che vede da una parte chi affronta l’attività di commercio elettronico come un’estensione della propria realtà aziendale e dall’altra chi invece incentra il proprio business completamente sull’online.
La differenza risulta evidente in quanto la prima tipologia di persone non è interessata a guadagnare solo e da subito attraverso il web ma potrebbe voler approcciarsi step by step, riducendo di conseguenza le spese sia di infrastruttura che tecnologiche, in maniera graduale perché comunque lo zoccolo duro dell’attività risiede nel mercato tradizionale quindi “non vi è urgenza” di essere da subito profittevoli online.
La seconda tipologia invece, incentrando il proprio core business su web, necessità di fare dei ragionamenti diversi e “l’urgenza” di ricavarne un profitto da subito richiede uno studio e una pianificazione ben più approfonditi e mezzi economici e risorse di tempo ben differenti.
Non prendo in considerazione i grossi competitor perché esulano completamente dalle logiche sopra esposte in quanto dispongono di brand di forte richiamo e mezzi economici notevoli di conseguenza i ragionamenti che li riguardano sono di natura differente.
Le dinamiche del web seguono da vicino quelle del mercato tradizionale, anche la rete si è popolata di negozianti di piccole e ampie dimensioni, alcuni business risultano profittevoli ed altri meno proficui, taluni sopravvivono ed altri inevitabilmente falliscono. Le aspettative iniziali possono essere anche molto diverse dagli obiettivi iniziali prefissati e molte scelte accadono con il divenire dell’attività, stando sempre vigili comunque le persone in gamba con degli obiettivi realistici potranno avere delle grandi soddisfazioni.

Definizione di e-Commerce

Iniziamo con il rispondere ad una domanda, cosa si intende per eCommerce avvalendoci dell’ausilio di wikipedia :
“is a type of industry where the buying and selling of products or services is conducted over electronic systems such as the Internet and other computer networks.”
In altre parole è una tipologia di mercato dove l’acquisto e la vendita di prodotti e servizi e condotta tramite un media elettronico quale internet o altre infrastrutture informatiche.
Per estensione “elecronic system” riguarda anche altri mezzi quali TV, Televideo, Teleselling, etc. noi ci occuperemo prevalentemente dell’eccezione comune che è quella ovviamente di internet.

Per completezza rimando anche alla Comunicazione UE 97/157 capitolo 1 pagina 9 dove vi è data una definizione ulteriore e per alcuni aspetti ancor più approfondita del concetto di eCommerce

Tipologie di e-Commerce

Un breve excursus per analizzare le principali segmenti di questo mercato:

  • B2C : Business to Consumer : vendita al dettaglio
    Racchiude tutte quelle attività che si rivolgono direttamente dall’azienda all’utente finale. L’azienda può essere un negoziante anche locale, distributore o molto spesso (come accade per i grossi Brand) un produttore.
  • B2B : Business to Business : rapporto tra imprese ed imprese o imprese e professionisti
    Racchiude tutti i portali tra produttori/distributori e rivenditori con accesso riservato nonché realtà di servizio per professionisti che si avvalgono di strutture specializzate.
  • C2C : Consumer to Consumer : transazione diretta tra privati tramite un “mediatore”
    Quello che comunemente avviene su eBay, subito.it o altri marketplace dove gli utenti comprano e vendono direttamente tra loro avvalendosi esclusivamente di un’infrastruttura tecnologica di supporto.
  • C2B : Consumer to Business : acquisto da privato per attività professionale
    E’ inteso come un’acquisto da privati per un fine professionale, anche se trovo personalmente questa suddivisione superflua in quanto è un’utilizzo che si fa del bene acquistato ma tale bene può essere ottenuto sia attraverso il B2C, B2B o C2C.

Tutte queste tipologie di commercio elettronico possono svolgersi in maniera diretta o indiretta, qualora la vendita si concluda senza la necessità della consegna fisica del bene (ad esempio acquisto di un brano musicale su iTunes) si parla di eCommerce diretto, se invece occorre la spedizione del prodotto o la consegna diretta all’utente finale si parla di eCommerce indiritetto.
L’ausilio di un ‘infrastruttura esterna come mezzo per la vendita sia diretta che indiretta, attraverso una piattaforma, è una cosa molto comune in questi anni basti pensare, come già accennato, ad eBay, iTunes o le comuni App per iPhone ed Android la cui commercializzazione e resa possibile grazie ai portali messi a disposizione da Apple e Samsung.

Prima di concludere quanto detto consiglio vi indico alcune fonti che possono essere di interesse :

Creare un e-Commerce in Italia Luca Morandini

e-Commerce di Daniele Vietri e Giovanni Cappellotto
Libro eCommerce

Design ed eCommerce di Julius Wiedemann
Web design: e-commerce

Per chiunque reputi utili questi appunti e linee guide gradirei lasciasse un breve commento e mi invii i propri dati attraverso il form di contatto.

INDEX

Leave a Reply

Your email address will not be published / Required fields are marked *